• Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
  • Madagascar | Costa della vaniglia
Madagascar | Costa della vaniglia10 Madagascar | Costa della vaniglia11 Madagascar | Costa della vaniglia13 Madagascar | Costa della vaniglia5 Madagascar | Costa della vaniglia15 Madagascar | Costa della vaniglia16 Madagascar | Costa della vaniglia8 Madagascar | Costa della vaniglia12 Madagascar | Costa della vaniglia14 Madagascar | Costa della vaniglia9 Madagascar | Costa della vaniglia1 Madagascar | Costa della vaniglia2 Madagascar | Costa della vaniglia3 Madagascar | Costa della vaniglia4 Madagascar | Costa della vaniglia6 Madagascar | Costa della vaniglia7

La costa della vaniglia

1° giorno : Antalaha : discesa in Kayak del fiume Ambinany -“Le Domaine d’Ambohimanitra” e Trasferimento a Sambava.
breve visita della cittadina di Antalaha e proseguimento verso fiume fino a raggiungere una piccolo villaggio, per poter ammirare la fabbricazione artigianale del mattone da costruzione. Discesa del fiume in kayak o piroga se si preferisce, fino all’Oceano Indiano dove si sbarca nel villaggio di pescatori di Ambinany. A bordo di un auto  4x4 si percorreranno 35 km circa in direzione Nord fino a raggiungere il Domaine d’Ambohimanitra: una collina con paesaggio mozzafiato sull’Oceano Indiano. Sosta in un piccolo ristorante locale situato su una terrazza  panoramica per un pranzo ove non mancheranno i piatti cucinati ed aromatizzati con la vaniglia. Visita di della Riserva che si estende su una superficie di 40 ettari, per ammirare le piantagioni del prezioso “oro nero” del Madagascar, di chiodi di garofano, cannella, pepe rosa, ecc. Trasferimento in auto 4x4 fino a Sambawa (45 km circa), pernottamento in hotel.

2° giorno : Trasferimento a Vohemar – Visita al Lago Andranotsara (Lac Vert) e le sue mille colline (150 Km di strada, 3 ore di auto)
visita della più grande fabbrica di vaniglia del Madagascar che vi  consentirà di comprendere  le varie fasi della lavorazione della vaniglia, fino al raggiungimento del prodotto finito. Visita della piantagione Soavoanio di noci di cocco che copre una superficie di 4846 ettari, imparando anche in questo i molteplici usi di questo prezioso albero  da cui si ricavano molteplici sostanze mediante la lavorazione del tronco, delle radici, delle foglie e naturalmente del frutto. Pranzo all’hotel Orchidea Beach II di Sambava. Nel pomeriggio trasferimento su strada asfaltata fino a Vohemar (150 km circa), Lungo il percorso visita del lago Andranotsara circondato dalle meravigliose colline verdi e dalle dune di sabbia. Una leggenda racconta che un tempo ad Andranotsara sorgeva un villaggio; una notte giunse un terribile mostro a sette teste che, raggomitolatosi per riposare, con il suo peso fece sprofondare il villaggio sotto terra. Seguirono sette giorni di pioggia, che colmarono d’acqua la conca che si era formata, dando origine al lago. Gli abitanti della zona credono che i coccodrilli del lago siano le reincarnazioni degli antichi del villaggio ed ancora oggi vigono diversi fady (tabù) al riguardo. Pernottamento in hotel.

3° giorno : Escursione nell’area protetta Loky Manambato (55 km di pista 3 ore circa).
partenza per Daraina, una cittadina a circa 70 km a nord-ovest di Iharana (circa 2,5 ore) attraverso una difficile pista sterrata per raggiungere l’area protetta Loky Manambato gestita dalla ONG malgascia Fanamby che sta lavorando con le comunità locali per conservare la foresta ed il Sifaka dalla corona dorata (Propithecus Tattersali), una delle specie più rare tra i lemuri, ed uno dei 25 primati più a rischio di estinzione. Ciò che renderà la visita eccezionale è il fatto che sicuramente si vedono i Sifaka da vicino, privilegio raro in quanto un “fady” li protegge, per questo non vengono cacciati dall’uomo che quindi non temono. I sifaka sono animali dal pelo bianco e dalla corona dorata, diurni ed arboricoli: vivono in nuclei familiari formati al massimo da 10 esemplari (solitamente 5 o 6), con un maschio e una femmina dominanti che sono teoricamente gli unici a riprodursi. Il sifaka sorprende per le sue dimensioni ed inoltre per la sua sorprendente agilità che lo porta a compiere balzi di oltre 10 m da un albero all'altro alla ricerca di frutta, fiori e foglie di cui cibarsi.

L’Area protetta Loky-Manambato è delimitata dai fiumi Loky al Nord, Manambato al Sud e dall’ Oceano Indiano ad Est: copre una superficie di 250.000 ettari di cui 71.000 di foresta primaria. Si tratta di una paesaggio in gran parte inesplorato, composto da foreste secche simili a quelle dell’Ovest del paese, e nello stesso tempo di foreste umide come quelle dell’Est. Circa l’84 % della flora presente è endemica ed è una delle poche zone del paese dove i baobab possono ancora germogliare e crescere. Nella foresta avremo la possibilità di incontrare anche i cercatori d’oro e pietre semi-preziose, questi incontri ci riporteranno indietro nel tempo, ed avremo l’occasione di ascoltare i loro racconti e di vedere gesti e manualità, accompagnati comunque da un sorriso, rari nei nostri tempi. Pranzo, cena e pernottamento in un  campo tendato situato ai margini della foresta

4° giorno : Trasferimento ad Ambilobe e da qui alla Riserva de L’Ankarana (100 Km di pista, 5 ore circa)
partenza per la Riserva de L’Ankarana. Il percorso è molto accidentato e faticoso prevedendo come contorno una serie paesaggi unici in continua mutazione dalla brousse a pianure verdi a paesaggi semidesertici costellati da una miriade di remoti villaggi fino a raggiungere la cittadina di Ambilobe che si contraddistingue per il suo colorato mercato. Pranzo pic nic prima di raggiungere nel pomeriggio la Riserva de L’Ankarana. Cena e pernottamento in semplice hotel.

5° giorno : Escursione nel Parco dell’Ankarana e agli Tsingy Rouge.  Trasferimento a Diego Suarez  (110 Km di strada, 40 Km di pista sterrata 4 ore circa)
visita guidata nel parco, il percorso prevede un itinerario a piedi di circa  3 ore.
Il massiccio dell’Ankarana, è costituito da un rilievo carsico, che si estende per poco più di 20 km sulla costa ovest. L’Ankarana ospita 13 specie di roditori, 10 di lemuri e 92 di uccelli endemici, e molte altre specie animali hanno trovato dimora nella riserva, come il “fossa”, unico prede, presente in Madagascar, appartenente alla famiglia dei felini, serpenti e camaleonti di ogni colore.

La visita guidata, di una parte della riserva dell’Ankarana, comincia con l'esplorazione della “Perte de rivières”, gigantesca voragine a strati sovrapposti, contenente acque pluviali. Questo anfiteatro naturale, frutto di un processo di erosione, è ricco di fossili e di Baobab. Proseguiremo con la scoperta dello Tsingy Rary fino al ponte sospeso, quindi con la visita alla torretta dello Tsingy, seguendo un percorso di 3 ore di marcia tra andata e ritorno, su un tracciato pianeggiante, all'ombra della savana. Trasferimento in auto 4x4 su strada asfaltata e pista accidentata per arrivare dopo circa un ora al sito degli tsingy rouge. Lungo il percorso si potrà ammirare il suggestivo panorama sulla pianura alluvionale d’Irodo, la riserva d’Analamera e le Lavakas, con i suoi canyons. La visita prosegue attraverso un percorso pianeggiante, costeggiato da Litanie, per giungere ad un paesaggio dantesco, di formazione geologica naturale, creato dalla combinazione di combustioni, erosioni ed infiltrazioni: gli Tsingy rouge (in malgascio rocce appuntite rosse). Costituiti da gres, marmo e calcare, offrono in tutta la loro bellezza le loro guglie effimere, al centro dell’unico bacino sedimentario del Madagascar. Questo paesaggio maestoso ci offre la possibilità di ritrovarci in un luogo mozzafiato surreale ed unico. Trasferimento in auto 4x4 fino a Diego Suarez e pernottamento in hotel.

Programmi Wadi Destination con questo itinerario ed eventuali estensioni  :

• con estensione tour nella regione di Diego Suarez e mare nell’arcipelago di Nosy Be programma Lavanila